NEWS

ACOS Toscana, venerdì 26 maggio, propone un incontro studio  su "Presentazione bozza  nuovo Codice Deontologico dell'Infermiere" per analizzare la stessa Bozza sottto il profilo legislativo, bioetico e deontologico, per una sua revisione ed una sua migliore comprensione per l'esercizio professionale. Destinatari: Infermieri, Assistenti Sanitari, Vigilatrici d'Infanzia (Infermiere Pediatriche) iscritti e/o simpatizzanti Acos.
Programma

ACOS Veneto, venerdì 19 maggio propone un convegno dal titolo: "l'Agire professionale e la propria coscienza: dall'obiezione di coscienza alla coscienza di obiezione". Informazioni sul sito: www.acosveneto.it
Volantino


Tratto dal sito nazionale IPASVI

28/04/2017
Proroga per la consultazione on line sul nuovo Codice deontologico degli infermieri.
La chiusura della consultazione, precedentemente prevista per il 30 aprile 2017 e il 31 maggio 2017, è prorogata al 31 maggio 2017 per gli iscritti e al 30 giugno 2017 per i Collegi provinciali.
Lo fa sapere agli iscritti la presidente Ipasvi Barbara Mangiacavalli con una circolare a tutti i collegi che fa seguito alla n. 6/2017.
Più tempo quindi per partecipare alla consultazione, partita lunedì 6 febbraio.
La Federazione nazionale dei Collegi Ipasvi ha inviato una circolare a tutti i Collegi con le indicazioni e le istruzioni tecniche da diffondere a tutti gli infermieri iscritti per accedere e utilizzare i meccanismi della consultazione.
Come già spiegato a suo tempo dalla presidente Ipasvi, Barbara Mangiacavalli, “il Codice  è una guida e una regola per garantire la dignità della professione e per questo va rispettato e seguito da tutti. E per questo abbiamo scelto anche la strada del confronto e della consultazione pubblica con tutti coloro i quali vorranno intervenire, suggerire, proporre idee e soluzioni per far crescere ancora la nostra professione. Il Codice è per gli infermieri e degli infermieri. Li rappresenta e li tutela e mette nero su bianco la loro promessa di prendersi cura fatta da sempre ai cittadini”. 
Durante il periodo della consultazione ogni infermiere iscritto all’albo potrà, con le sue credenziali, ac-cedere all’area appositamente predisposta e proporre correzioni, modifiche e integrazioni all’articolato della prima stesura del nuovo Codice deontologico.
Quanto proposto da ognuno sarà raccolto dal Collegio di appartenenza e formalizzato in una proposta complessiva che deve pervenire alla Federazione entro i nuovi termini.
Le Associazioni infermieristiche e dei cittadini riceveranno le modalità di partecipazione alla consultazione pubblica con un’informativa successiva e potranno formalizzare le loro osservazioni a partire dal 1° marzo e fino al 31 maggio 2017, senza proroghe ulteriori.
Al termine della consultazione, il Comitato Centrale analizzerà e tratterà le osservazioni ricevute.